Le alternative in caso di rifiuto di autorizzazione ESTA

Valutazione: 5.00 2 voti

Le alternative in caso di rifiuto di autorizzazione ESTA

Le varie cause di rifiuto dell’autorizzazione ESTA

Non tutte le richieste di autorizzazione ESTA inoltrate alle autorità interne vengono necessariamente accettate. Il formulario ESTA, infatti, non si applica ai viaggiatori che desiderano recarsi negli Stati Uniti ma che non sono originari di un paese affiliato al programma VWP. Peraltro, anche i richiedenti provenienti da un paese che fa parte del Programma VWP possono vedersi rifiutare l’autorizzazione ESTA. È soprattutto il caso delle persone che desiderano rimanere sul territorio statunitense più di 90 giorni.

L’autorizzazione garantisce infatti solo le richieste di soggiorno che non superino i 90 giorni.

Possono vedersi rifiutare l’autorizzazione di soggiorno o transito negli USA anche i viaggiatori i cui dati personali registrati sul passaporto non concordino con quelli menzionati nel formulario ESTA.

È il caso anche dei richiedenti che utilizzano un passaporto temporaneo o un passaporto scaduto.

Inoltre il fatto di riempire in maniera scorretta il formulario ESTA può comportare un rifiuto dell’autorizzazione. Le domande cui bisogna rispondere con sì o no non richiedono ulteriori specifiche.

Inoltre alcune informazioni personali specificate nel formulario possono influenzare la decisione delle autorità interne. È il caso dei richiedenti colpiti da malattie contagiose, dei cittadini stranieri che abbiano commesso atti criminali e delle persone sospettate di essere implicate in eventuali atti di terrorismo. I richiedenti che rispondono a questi profili possono vedersi proibire l’ingresso negli Stati Uniti.

 

Le pratiche da seguire in caso di rifiuto di un’autorizzazione ESTA

Poiché il formulario ESTA è destinato a filtrare eventuali terroristi e criminali, le persone che hanno risposto sì alle domande relative a questi reati si vedranno rifiutare la richiesta di autorizzazione ESTA. Tuttavia, i richiedenti che hanno commesso degli errori o delle omissioni nel riempire il formulario ESTA, possono inoltrare una nuova richiesta rispettando un intervallo di 10 giorni tra le due richieste.

È importante, quindi, badare a che le informazioni personali specificate nel passaporto e quelle nel formulario concordino per evitare un nuovo rifiuto.

Per le persone provenienti da paesi non affiliati al programma  VWP la richiesta di un visto è una pratica indispensabile.

Per gli stranieri che mantengono il loro progetto di viaggio negli Usa nonostante il rifiuto dell’autorizzazione ESTA, è necessario procedere ad una domanda di visto presso i servizi consolari dell’Ambasciata degli Stati Uniti nel loro paese d’origine.

Si noti che quando un’autorizzazione ESTA viene rifiutata, i motivi di rifiuto non vengono comunicati ai richiedenti.

Peraltro, in occasione dell’appuntamento ottenuto presso l’ambasciata statunitense per ottenere un visto di breve soggiorno, il personale incaricato dell’incontro non è in grado di fornire informazioni al richiedente riguardo al rifiuto della sua autorizzazione ESTA.

Inoltre, è anche necessario notare che non vengono concessi appuntamenti d’urgenza da parte dell’Ambasciata degli Stati Uniti per i viaggiatori il cui formulario ESTA è stato rifiutato. È quindi necessario conformarsi alle procedure classiche di richiesta di visto per potersi recare negli USA.

 

È possibile conoscere le ragioni di un rifiuto di autorizzazione al viaggio ESTA?

Sebbene la risposta alla domanda di autorizzazione al viaggio ESTA sia il risultato di uno studio serio del vostro dossier, gli agenti dell’immigrazione in carico della pratica non sono obbligati a tenervi informati sulle ragioni di tale rifiuto.

Riceverete quindi semplicemente un‘e-mail per informarvi che la vostra domanda è stata rifiutata senza altre spiegazioni e non vi sarà possibile sapere per quali ragioni tale autorizzazione non è stata accordata.

Sta a voi quindianalizzare le varie cause di rifiuto che abbiamo esposto qui per determinare quale vi riguarda e sapere così se siaopportuno o meno sottomettere una nuova domanda di ESTA oppure inoltrare una domanda di visto presso l’Ambasciata.

In ogni caso, se avete ricevuto un rifiuto di autorizzazione al viaggio è inutile tentare di partire come previsto perché l’imbarco vi sarà proibito dalla compagnia aerea e, anche ammesso che riusciate ad imbarcarvi, non sareste poi autorizzati ad entrare in territorio statunitense una volta sbarcati.