L’autorizzazione ESTA è obbligatoria per i minorenni?

Valutazione: 4.00 22 voti

L’autorizzazione ESTA è obbligatoria per i minorenni?

Tutti sanno già che un’autorizzazione ESTA è obbligatoria per qualsiasi adulto che voglia recarsi negli Stati Uniti.

Ma una delle domande che si pongono molti genitori che desiderino viaggiare in famiglia verso tale destinazione riguarda l’obbligo per i figli minori di 18 anni di richiedere, ed ottenere, questa autorizzazione di viaggio.

Trovate qui la risposta a questa domanda con alcune spiegazioni relative alle pratiche da svolgere per viaggiare negli USA nel pieno rispetto delle norme legali.

 

I minorenni devono fare una domanda di ESTA?

Può sembrare sorprendente ma i minorenni, anche se piccolissimi, esattamente come gli adulti devono ottenere un’autorizzazione ESTA prima di essere autorizzati a viaggiare in direzione degli Stati Uniti. Se si dimentica di fare tale domanda si rischia di non poter imbarcarsi a bordo dell’aereo o dell’imbarcazione con destinazione USA.

L’obbligo di autorizzazione ESTA riguarda ovviamente anche il semplice scalo o transito negli USA. È bene quindi prendere le misure necessarie prima del proprio viaggio.

 

Come fare una richiesta di autorizzazione ESTA per un minorenne?

Alla fin fine la procedura da seguire per effettuare una domanda di autorizzazione ESTA per un minorenne è esattamente la stessa che per un adulto. È quindi preferibile richiedere l’ESTA dei propri figli al momento stesso della propria ovvero almeno una o due settimane prima delle data di partenza.

Per farlo, basta connettersi ad un sito come il nostro nel quale si può trovare un modulo di domanda ESTA in italiano. Bisognerà compilare per prima cosa il proprio formulario e poi quello dei propri figli. L’ideale è svolgere questa pratica allo stesso momento per tutti i membri della propria famiglia e per tutte le altre persone che eventualmente partecipano al viaggio. A tal fine bisognerà ovviamente avere a disposizione i passaporti biometrici o elettronici di ognuna di queste persone.

È infatti più facile e più rapido ottenere l’autorizzazione ESTA nel contesto di una domanda di gruppo piuttosto che effettuando diverse domande in momenti differenti. Come per la procedura classica, la decisione delle autorità statunitensi che prendono in esame il dossier sarà comunicata per e-mail all’indirizzo indicato nel modulo.

L’autorizzazione così ottenuta avrà una validità di due anni per i futuri viaggi negli Stati Uniti nel rispetto di certe condizioni.

 

Cosa si deve sapere circa l’ESTA per i minorenni

Ci sono diverse cose importanti da sapere sull’ESTA riguardante dei minorenni. La prima riguarda le spese di dossier: l’autorizzazione ESTA per un minorenne è a pagamento esattamente come quella di un adulto e non sono previste riduzioni di prezzo. Inoltre i minorenni che beneficiano di un’autorizzazione ESTA devono avere un biglietto di aereo o di nave a loro nome o quanto meno avere il loro nome iscritto sul biglietto dei loro genitori.

Ovviamente i genitori o gli adulti accompagnatori restano responsabili legali dei minori sul territorio statunitense. Di conseguenza, qualora i genitori non avessero ottenuto l’autorizzazione ESTA, un minorenne che l’abbia ottenuta non sarà autorizzato a viaggiare da solo negli USA.

 

Quali altri documenti sono necessari per i bambini che viaggiano negli Stati Uniti?

Come ormai avrete capito, spetta ai genitori che desiderano recarsi negli Stati Uniti con i loro figli fare una domanda di ESTA per questi ultimi che hanno, come gli adulti, l’obbligo di disporre di un permesso di soggiorno per recarsi negli USA. Ma ovviamente vi possono essere richiesti anche altri documenti ufficiali per potervi imbarcare con i vostri figli verso questa destinazione.

Prima di tutto i vostri figli devono necessariamente avere un passaporto a loro nome, anche se molto piccoli o neonati. Questo tipo di passaporto è esattamente lo stesso di quello degli adulti e la richiesta deve essere indirizzata agli uffici amministrativi della Questura o dei Commissariati di Polizia del vostro comune di residenza. L’autorizzazione ESTA che richiederete per i vostri figli sarà infatti collegata ai loro passaporti personali e non al vostro. Indipendentemente da questo, il passaporto rimane obbligatorio per i minorenni, così come per i maggiorenni, in occasione dei loro spostamenti al di fuori dell’Unione Europea.         

Un altro caso che può verificarsi e che è importante affrontare riguarda i figli di genitori divorziati o i bambini che viaggiano con persone che non sono i loro genitori. In questo caso di norma è semplice preparare il viaggio e traversare le frontiere ma talvolta le cose possono rivelarsi più complesse. 

Se vi trovate in una di queste situazioni, vi consigliamo vivamente di verificare, prima di partire, nell’apposito sito dedicato a questo scopo gestito dalla Polizia di Stato i documenti necessari. Gli agenti della dogana, infatti, richiedono le documentazioni necessarie ad assicurarsi che non si tratti di un rapimento di minore. Può sembrare una misura esagerata ma è meglio prendere le proprie precauzioni.

La carta d’identità dei vostri figli, del resto, non è obbligatoria per recarsi negli Stati Uniti visto che devono già essere in possesso di un passaporto a loro nome. Non sono richiesti quindi altri documenti di identità.

 

Si può fare una richiesta di ESTA individuale per un figlio o un minore?

Affrontiamo ora un altro aspetto relativo ai viaggi di bambini negli Stati Uniti. Molti genitori fanno infatti ancora l’errore di volere compilare separatamente la domanda di ESTA del loro figlio o addirittura di far svolgere la pratica da solo al loro figlio adolescente. Secondo la legislazione relativa a questo dispositivo, il modulo di domanda ESTA deve essere obbligatoriamente riempito da un maggiorenne.

Di conseguenza, se inoltrate una domanda separata per vostro figlio, la sua data di nascita potrebbe porre un problema perché il sistema interpreterà la domanda come proveniente da un minore non autorizzato ad adempiere questa formalità. L’ESTA sarà quindi probabilmente rifiutata e dovrete ricominciare la procedura dall’inizio.

Come abbiamo detto prima, quindi, la cosa migliore è di inoltrare una domanda di ESTA di gruppo iscrivendo i vostri figli contemporaneamente a voi. Ma immaginiamo ora che voi disponiate già di un’autorizzazione ESTA ancora valida e che vogliate ora inoltrare una domanda solo per uno o più figli. In questo caso, dovrete riempire il modulo soltanto per i vostri figli ma dovrete ricordarvi di spuntare la voce “Domanda effettuata conto terzi” in fondo al modulo per provare che la richiesta è stata effettuata da un adulto.

Ovviamente se avete già fatto questo errore, sarà possibile svolgere di nuovo la procedura per richiedere una nuova ESTA per vostro figlio e mantenere il vostro viaggio negli USA. Ovviamente questo può comportare delle spese supplementari per questa pratica ma alcuni siti di mandatari, come il nostro partner, vi rimborseranno le spese della prima domanda rifiutata se è stata effettuata dal loro sito.

 

Riassumendo: come ottenere rapidamente l’ESTA per vostro figlio?

Per riassumere le pratiche che dovete effettuare per recarvi con vostro figlio negli Stati Uniti, ecco le tappe da seguire.

Prima di tutto, assicuratevi che vostro figlio sia in possesso di un passaporto biometrico o elettronico a proprio nome. Se questo non è il caso, svolgete questa pratica al più presto presso la Questura perché il tempo di attesa può essere lungo. Il passaporto è infatti indispensabile per una domanda di autorizzazione al viaggio elettronica.

Ricordatevi di far figurare nei vostri documenti di viaggio nome e cognome dei vostri figli che devono corrispondere ai dati menzionati nei passaporti.

Riempite poi una domanda di ESTA online per ogni figlio che vi accompagna. Potete fare una domanda raggruppata o individuale, ricordandovi però di spuntare la voce che indica che si tratta di una domanda conto terzi.

Grazie alle indicazioni che vi abbiamo fornito ed ai semplici consigli, siete ormai in grado di preparare correttamente il vostro prossimo viaggio negli Stati Uniti in compagnia dei vostri figli. Vi raccomandiamo di effettuare le pratiche necessarie all’ottenimento dell’ESTA per tutti i membri della famiglia che viaggeranno con voi il più rapidamente possibile per essere pronti ad ogni eventualità e per disporre del tempo necessario per rifare un’eventuale domanda in caso di problemi. Sarete così tranquilli per preparare al meglio il vostro soggiorno e il vostro itinerario.