Il Sistema Elettronico per l’Autorizzazione al Viaggio (ESTA)

Valutazione: 3.80 5 voti

Il Sistema Elettronico per l’Autorizzazione al Viaggio (ESTA)

Cos’è il formulario ESTA?

Il governo degli Stati Uniti d’America ha sviluppato ed applicato l'Electronic System for Travel Authorization (ESTA) che si può tradurre con Sistema Elettronico per l’Autorizzazione al Viaggio. Per formulario si intende una specie di scheda con dei campi da riempire.

Trattandosi di una scheda elettronica la sua compilazione ed il suo inoltro si fanno obbligatoriamente via internet. Non è necessario, quindi, spostarsi presso una rappresentanza diplomatica statunitense per compilarlo. Il formulario contiene delle informazioni circa l’identità del viaggiatore, il suo passaporto, il suo itinerario e i suoi precedenti legati all’ingresso sul territorio statunitense.

L’obiettivo del formulario ESTA è di informare il Dipartimento della sicurezza interna degli Stati Uniti circa i viaggiatori per prevenire gli atti di terrorismo o altri atti suscettibili di turbare l’ordine pubblico.

 

Ulteriori dettagli sul formulario ESTA

Il formulario comprende quattro sezioni ben distinte che riguardano il viaggiatore, il passaporto con il quale intende recarsi negli Stati Uniti, il tragitto che desidera effettuare in loco e le domande legate al passato del richiedente.

Disponibile in diverse lingue, tra cui l’italiano, ha una formulazione chiara ma richiede una comprensione esatta da parte del richiedente del significato delle domande alle quali risponde. Il richiedente certifica della veridicità delle informazioni inserite inviando il formulario ESTA. La sua responsabilità è quindi totale. Si consiglia vivamente di leggere punto per punto le frasi del questionario prima di rispondere. Trovate il formulario ESTA qui.

Poiché il sistema è gestito dagli agenti del Dipartimento per la sicurezza interna degli Stati Uniti, ogni richiedente è dunque sottoposto ad un esame del proprio caso e a delle verifiche che vengono effettuate sistematicamente. A causa del tempo richiesto dal trattamento delle informazioni, un margine di 72 ore prima della partenza è ragionevole anche se sono possibili concessioni dell’ultimo minuto. Al fine di minimizzare i rischi di rifiuto all’imbarco, sarebbe auspicabile prendere tutte le precauzioni. Un’autorizzazione al viaggio è valida per una durata di due anni a partire dalla data di accettazione.

 

Cosa bisogna ricordare riempiendo il formulario ESTA

Per prevenire qualunque disagio, conviene prendersi il tempo di leggere il formulario, incluse le informazioni che si trovano in alto e sui lati della pagina. Non bisogna esitare a chiedere aiuto a terzi nel caso in cui il richiedente abbia dei problemi di vista. 

Al momento della compilazione, il richiedente dovrebbe fare attenzione a non confondere i caratteri che si rassomigliano. Alcuni richiedenti prendono l’iniziativa di stampare il formulario, di leggerlo e di farlo leggere su carta per prevenire qualunque ambiguità. Avere il proprio passaporto sotto gli occhi è fortemente consigliato perché le informazioni vengono richieste nella forma in cui compaiono in questo documento d’identità.

Altra cosa importante, i passaporti temporanei italiani non sono validi nel quadro del Programma di esenzione dal visto. D’altra parte anche alcuni vecchi modelli di passaporto italiano non sono conformi alle esigenze richieste. In tutti i casi, il programma ESTA non permette di sapere se un passaporto è valido.