È necessaria un’autorizzazione ESTA per un semplice transito negli USA?

Valutazione: 4.00 2 voti

È necessaria un’autorizzazione ESTA per un semplice transito negli USA?

L’autorizzazione ESTA: un’alternativa al visto

Creato nel 2009 dalle autorità statunitensi, il Sistema Elettronico per l’Autorizzazione al Viaggio ESTA è il nuovo dispositivo di sicurezza messo in opera per permettere di limitare al massimo i rischi per la sicurezza del territorio statunitense. Si tratta di un documento che consente di prendere un aereo o un battello da crociera verso gli Stati Uniti senza visto.

L’autorizzazione ESTA fa parte del programma di esenzione dal visto VWP – Visa Waiver Program. Dall’8 settembre 2010 l’ESTA è diventato a pagamento. Dopo aver fornito le informazioni tramite il formulario on line, il viaggiatore deve molto semplicemente attendere la risposta alla sua richiesta che, nella maggior parte dei casi, viene trattata rapidamente.

 

Chi deve effettuare una richiesta di autorizzazione ESTA?

I viaggiatori che desiderano effettuare un transito negli Stati Uniti, così come chi vi si reca in vacanza e gli uomini d’affari, sono obbligati a sottoporre una richiesta di autorizzazione ESTA, a condizione di essere cittadini di uno dei paesi che beneficiano del programma di esenzione dal visto.

Anche se la richiesta di autorizzazione permette ai passeggeri di effettuare un soggiorno limitato a 90 giorni sul suolo statunitense, anche quelli che devono fare scalo nel paese devono presentare il formulario ESTA al momento di imbarcarsi su un aereo o a bordo di un battello a destinazione USA. La stessa procedura si applica anche ai bambini, accompagnati o no.

 

Autorizzazione ESTA e ingresso nel territorio statunitense

Anche se nella maggior parte dei casi le persone che abbiano ottenuto un’autorizzazione al viaggio ESTA vengono direttamente ammesse sul territorio degli Stati Uniti, l’accettazione di questa richiesta non garantisce necessariamente a tutti l’ingresso sul suolo statunitense.

Bisogna, infatti, sottolineare il fatto che l’autorizzazione ESTA non è che un mezzo di controllo supplementare che permette agli ufficiali dell’immigrazione di identificare le persone che presentano un rischio per la sicurezza del territorio. Soltanto le autorità dell’aeroporto o del porto in cui il passeggero sbarca dispongono delle competenze necessarie all’ammissione di quest’ultimo nel paese.

 

Informazioni e tempi per l’inoltro di una richiesta ESTA

In linea di principio, la richiesta di autorizzazione al viaggio ESTA può essere effettuata in qualunque momento prima dell’imbarco. Tuttavia, il Dipartimento dell’Interno statunitense invita i viaggiatori ad inoltrare la loro richiesta almeno 72 ore prima della partenza. Poiché la si effettua soltanto via internet sui siti accreditati dall’amministrazione statunitense, questa procedura è normalmente rapida.

Per riempire la richiesta ci sono alcune informazioni da fornire che riguardano il viaggiatore. Nell’intestazione si trovano il nome, la data di nascita e i riferimenti del passaporto del passeggero. Sono richieste anche informazioni riguardanti i viaggi, come il nome della compagnia aerea, la destinazione, il numero del volo… Infine sono presenti nel formulario delle domande legate alle condizioni di ammissibilità negli Stati Uniti: casellario giudiziario, condanne e arresti, malattie contagiose, interdizione di soggiorno, annullamento del visto…

 

Durata e validità dell’autorizzazione ESTA

L’autorizzazione ESTA è valida per due anni. Le persone che beneficiano di questo sistema elettronico di autorizzazione al viaggio possono quindi viaggiare quante volte vogliono negli Stati Uniti senza dover rinnovare la loro richiesta di autorizzazione ogni volta a meno che il loro passaporto scada prima dei due anni previsti dal programma di esenzione dal visto.

 

Come inoltrare una domanda di autorizzazione ESTA per un transito negli Stati Uniti?

Se state programmando un viaggio con transito o scalo negli Stati Uniti dovete inoltrare una domanda di autorizzazione ESTA o una domanda di visto se non disponete di un passaporto elettronico o biometrico oppure se non provenite da uno dei paesi membri del dispositivo.

Per farlo vi basta accedere ad un modulo di domanda di ESTA, di preferenza nella vostra lingua come quello che proponiamo nel nostro sito, avendo cura di munirvi del numero del vostro passaporto valido e la cui validità copra il vostro soggiorno. Dovrete inoltre disporre di una carta di credito per poter effettuare il pagamento delle spese di trasferimento e di trattamento del dossier.

Riempite quindi il formulario della domanda con cura rispondendo onestamente a tutte le domande che vi vengono poste e non omettendo alcuna informazione importante. Per rendere più semplici le pratiche, se viaggiate in famiglia o con degli amici potete effettuare una domanda di gruppo. Non dimenticate di riportare un indirizzo e-mail valido su cui vi verrà inviata l’e-mail contenente l’indicazione dell’accettazione o del rifiuto della domanda di autorizzazione ESTA.

Riceverete la risposta alla domanda, positiva o negativa, per e-mail entro 72 ore al massimo. Se l’autorizzazione ESTA vi viene accordata, potrete quindi transitare negli Stati Uniti e servirvi di tale autorizzazione per qualunque altro viaggio negli USA o per transiti negli USA nei successivi due anni.

In caso di rifiuto non potrete purtroppo effettuare un transito negli USA e dovrete fare una domanda di visto oppure transitare per un altro paese modificando il vostro viaggio.