Che fare in caso di perdita dell’autorizzazione ESTA?

Come senz’altro sapete già, per andare negli Stati Uniti bisogna disporre di un’autorizzazione ESTA. Sfortunatamente accade che questa autorizzazione possa perdersi e che il vostro viaggio abbia quindi ottime probabilità di essere compromesso. Quindi che fare in caso di perdita della vostra autorizzazione  ESTA? Ecco per aiutarvi alcune tracce che vi permettono di non rimandare il vostro soggiorno negli Stati Uniti o effettuando una nuova domanda di autorizzazione o procedendo diversamente se non vi ricordate più il vostro identificativo di connessione.  

Fare domanda di ESTA
Valutazione: 3.96 47 voti

Perché l’autorizzazione ESTA è obbligatoria per andare negli Stati Uniti?

Dopo gli attentati dell’11 settembre, le misure di sicurezza prese negli Stati Uniti in materia di ingresso sul territorio sono state ampiamente rinforzate. Per questo motivo dal 2010 è necessario che chiunque desideri recarsi negli Stati Uniti, anche per un breve periodo, possieda un’autorizzazione di viaggio chiamata anche ESTA. Questa procedura evita così la richiesta formale di un visto.

Se non possedete un’ autorizzazione ESTA, vi sarà impossibile prendere un aereo per gli Stati Uniti, indipendentemente dallo stato o dalla città di destinazione. Fate anche attenzione, se scegliete una compagnia aerea che non ha firmato l’accordo VWP che rende impossibile l’imbarco di un passeggero senza ESTA, di non ritrovarvi bloccati alla frontiera una volta sul posto. Il servizio dell’immigrazione statunitense, infatti, vi chiederà questo documento al momento del vostro sbarco in aeroporto. Si capisce meglio, perciò, l’importanza di avere questo documento con voi in occasione del vostro viaggio.

 

Come reagire in caso di perdita della vostra autorizzazione ESTA?

Se, sfortunatamente, vi siete accorti di aver perduto la vostra autorizzazione ESTA, sappiate che la legislazione in vigore vi autorizza comunque ad effettuare una nuova richiesta di questo documento. Ovviamente, e come per qualunque rinnovo di documento ufficiale, dovrete prima fornire una dichiarazione di smarrimento che potrete effettuare in un commissariato.

Inoltre è necessario che vi ricordiate del numero identificativo della prima autorizzazione ESTA che avete ottenuto. Se avete effettuato questa prima pratica su un sito Internet, sappiate che l’assistenza clienti può aiutarvi a ritrovare questo numero se non lo avete annotato da nessuna parte. È anche possibile rivolgervi a loro per ottenere dell’aiuto per le procedure da seguire per il rinnovo dell’autorizzazione.

 

Qualche consiglio per evitare di perdere la vostra autorizzazione ESTA:

Come dice il proverbio,  “meglio prevenire che curare”. Perciò per evitare alcuni inconvenienti al momento del vostro viaggio, è meglio seguire questi consigli di base:

  • Prima di tutto pensate sistematicamente a stampare la vostra autorizzazione ESTA per poterne conservare una copia in un luogo sicuro.
  • Annotate sistematicamente il riferimento della vostra autorizzazione, il che vi permetterà di effettuare una nuova richiesta online in caso di perdita.

 

Gli altri casi in cui è necessario ripetere la domanda anche se non si è perduta la propria ESTA

Come abbiamo appena detto, non è sempre necessario rifare l’ESTA qualora si sia persa la pratica o l’e-mail di conferma. Esistono però dei casi in cui, al contrario, anche se non si è persa la propria ESTA, è comunque necessario effettuare una nuova domanda online.

Ricordiamo infatti per prima cosa che l’autorizzazione ESTA non è valida a vita ma solo per una durata massima di 2 anni a partire dal suo rilascio. Di conseguenza, una volta passato tale periodo, la vostra ESTA non è più valida. Come senz’altro già sapete questa autorizzazione non può essere rinnovata né automaticamente né manualmente. Dopo i due anni di validità legale, in maniera pura e semplice l’autorizzazione sparisce dai dati associati al vostro passaporto ed è quindi necessario effettuare una nuova domanda online di autorizzazione al viaggio riprendendo la procedura dall’inizio. Non avete quindi la possibilità di accedere alla vostra pratica e modificare qualche informazione ma dovete nuovamente compilare un modulo completo di domanda.

Non è questo comunque l’unico caso che richiede il rinnovo dell’ESTA senza averla persa. Dovete infatti sapere che se una delle informazioni fornite al momento della domanda dovesse essere cambiata l’ESTA non è più valida nonostante sia ancora nel periodo di validità di due anni. É in particolare il caso quando si cambia passaporto.

Quando cambiate il passaporto, che sia per motivi di scadenza del passaporto precedente oppure di perdita o furto, il nuovo passaporto ha un numero differente dal precedente e di conseguenza l’ESTA non può esservi associata. Sarà quindi necessario richiedere una nuova autorizzazione al viaggio indicando nel modulo il nuovo numero di passaporto.

Gli altri cambiamenti di informazioni che richiedono di rinnovare la domanda di ESTA senza averla perduta concernono i cambiamenti di identità (se il nome è stato cambiato anche sul passaporto e sui documenti di viaggio), i cambiamenti di indirizzo (anche se ci si è trasferiti all’interno dello stesso paese) nonché tutti i cambiamenti di situazione che comportino una risposta differente ad una delle domande che vengono poste nel formulario online.

Se vi trovate in una qualsiasi di queste situazioni dovete rifare integralmente la vostra domanda di ESTA online per ottenere una nuova autorizzazione che sarà nuovamente valida per una durata di due anni a partire dal ricevimento della e-mail di conferma.

Vi consigliamo ovviamente di fare molta attenzione a conservare con cura il vostro numero di pratica per non perderlo e poter così accedervi quando volete. Vi permetterà di stampare o archiviare la vostra e-mail di conferma o di richiedere un’autorizzazione cartacea che vi verrà inviata per posta e che potrete quindi archiviare a casa vostra per accedervi in qualsiasi momento.

Fare domanda di ESTA