Le procedure legali per entrare negli Stati Uniti

L'ESTA – Electronic System for Travel Authorization – è un Sistema elettronico di autorizzazione al viaggio concepito per offrire ai responsabili statunitensi della sicurezza interna la possibilità di avere una migliore visibilità sui viaggiatori prima ancora della loro partenza dai rispettivi paesi.  

Fare domanda di ESTA
Valutazione: 3.97 36 voti

L’ESTA, una nuova procedura per entrare negli USA senza visto

L’autorizzazione ESTA è un sistema di esenzione dal visto che permette ai cittadini di numerosi paesi europei e di cinque paesi asiatici di prendere l’aereo o di imbarcarsi per una crociera verso gli Stati Uniti. Ogni viaggiatore deve essere in possesso di un’autorizzazione ESTA al momento della partenza.

Questa richiesta di autorizzazione al viaggio può essere inoltrata in qualunque momento ma il Dipartimento americano della sicurezza interna raccomanda di effettuarla almeno 72 ore prima della partenza. A differenza del vecchio sistema, il nuovo formulario ESTA è a pagamento. Il pagamento è diventato obbligatorio l’8 settembre 2010.

Bisogna però notare che questa domanda non viene sistematicamente accordata, anche se la maggior parte lo sono, e in breve tempo per di più. Una volta convalidata, l’autorizzazione è valida per due anni salvo annullamento ed è utilizzabile per ingressi multipli.

 

Passaporto e visto

I viaggiatori italiani che vogliono andare negli Stati Uniti con l’autorizzazione ESTA, valida unicamente per i soggiorni turistici o per i viaggi d’affari che non superino i 90 giorni, non hanno bisogno di visto se dispongono di un passaporto biometrico, di un passaporto elettronico o semplicemente di un passaporto che possa essere letto da una macchina fabbricata prima del 26 ottobre 2005.

Quelli che invece sono titolari di un passaporto italiano che non sia elettronico né biometrico ma leggibile con una macchina fabbricata dopo il 26 ottobre 2005 devono obbligatoriamente effettuare una richiesta di visto presso il consolato americano e non possono beneficiare del programma di esenzione dal visto ESTA.

Inoltre il viaggio negli USA non richiede un passaporto la cui scadenza superi i 6 mesi dopo la data del rientro.

Tutti i viaggiatori, inclusi i neonati, necessitano di un passaporto individuale per soggiornare negli Stati Uniti. L’iscrizione del nome dei bambini sul passaporto dei genitori non è infatti riconosciuta dall’amministrazione statunitense.

 

All’arrivo sul territorio statunitense

Una volta posato il piede in territorio americano, ogni viaggiatore viene sottoposto ad una registrazione obbligatoria che include la raccolta delle impronte digitali, il cui numero varia in funzione degli aeroporti, e la fotografia del viso.

In qualunque momento le autorità portuali e aeroportuali americane possono effettuare su ciascun passeggero dei controlli approfonditi duranti i quali è vivamente raccomandato di non emettere alcuna critica o commento ironico sotto pena di detenzione, di ammenda o di interdizione al soggiorno. La presentazione di un biglietto di aereo o di crociera andata-ritorno e di una prova di solvibilità (traveller’s cheque, carta di credito) sono anch’essi richiesti all’ingresso negli USA.

Poiché il controllo dei documenti viene fatto da una macchina, l’ingresso negli Stati Uniti verrà sistematicamente rifiutato in caso di problemi visto che nessun intervento umano è più possibile a quel punto.

 

Casi di rifiuto all’ingresso in territorio statunitense

L’ingresso in territorio statunitense è sottoposto ad un certo numero di regole imposte dalla legge statunitense in vigore. È quindi possibile che l’ingresso venga rifiutato per diversi motivi. Ecco le principali cause di questo rifiuto:

  • Un precedente rifiuto o un’espulsione dal territorio.Se avete già provato a recarvi negli Stati Uniti e il vostro ingresso è stato rifiutato o se siete stati accompagnati alla frontiera del paese dalle autorità, non potrete entrare di nuovo negli USA.
  • La mancata presentazione dei documenti ufficiali.Come sapete l’ingresso negli Stati Uniti richiede un certo numero di documenti ufficiali quali un passaporto in corso di validità e un’autorizzazione ESTA o un visto. Se vi manca uno di questi documenti o se uno di tali documenti non è più valido, non potrete entrare in territorio statunitense.
  • Un rifiuto da parte degli agenti dell’immigrazione.Anche se disponete di tutte le autorizzazioni legali necessarie al vostro ingresso negli USA, niente impedisce agli agenti dell’immigrazione che incontrerete allo sbarco di rifiutarvi l’uscita dall’aeroporto e quindi l’ingresso in territorio statunitense se avete infranto la legge.
  • Un problema di salute particolare.Alcune persone che soffrono di malattie contagiose o che richiedono cure pesanti e regolari non possono soggiornare negli USA.
  • Rappresentare un rischio per la sicurezza del paese.Infine, se le autorità statunitensi ritengono che voi rappresentiate un qualsivoglia rischio per la sicurezza nazionale, per esempio se siete perseguito dalla giustizia o se siete schedato per azioni o appartenenza a gruppi terroristici, non potrete ovviamente recarvi negli Stati Uniti.
Fare domanda di ESTA