Tariffe: qual'é il prezzo di un'autorizzazione ESTA?

Da qualche anno, ormai, i cittadini residenti all’estero di alcuni paesi partner degli Stati Uniti hanno la possibilità di viaggiare sul suolo statunitense senza visto per un periodo inferiore a 90 giorni. Anche se da principio l’inoltro delle richieste era gratuito, è poi diventato a pagamento a partire da settembre 2010. Le autorità americane affermano che il sistema elettronico per l’autorizzazione al viaggio è infallibile e concepito per evitare qualunque abuso in termini di utilizzo delle informazioni sui viaggiatori. 22 paesi beneficiano del Programma di esenzione dal visto, tra cui l’Italia. Si noti che l’ESTA non è indispensabile per gli ingressi via terra, come alle frontiere tra Stati Uniti e Canada. Per saperne di più sul prezzo di un’autorizzazione ESTA, ecco alcune informazioni e spiegazioni che vi permetteranno di vederci più chiaro.  

Fare domanda di ESTA
Valutazione: 3.98 43 voti

Il costo di una richiesta ESTA

Occupiamoci innanzitutto della domanda che molti di voi si pongono ovvero il perché questa autorizzazione sia a pagamento. Ci si sarebbe potuti aspettare, infatti, una forma di gratuità per questa domanda visto che il formulario è elettronico e tutte le pratiche si fanno online e non hanno bisogno, quindi, né di carta né di funzionari.

Anche se è vero che l’ESTA è facilmente accessibile e che si tratta di un’autorizzazione di nuova generazione, quindi al 100% online, è tuttavia normale che abbia un costo visto che si tratta di retribuire e far funzionare il sistema d’immigrazione statunitense. Allo stesso modo di quando richiedete un visto, le spese sono quindi delle spese amministrative che variano in funzione del paese di origine.

Tutti i viaggiatori sono tenuti a richiederlo, anche i minorenni. L’ESTA non è un visto ma uno strumento di controllo complementare per semplificare il lavoro degli ufficiali dell’immigrazione nell’intercettazione dei viaggiatori pericolosi. Una volta concessa, una richiesta di autorizzazione a viaggiare negli Stati Uniti è valida per una durata di due anni  o fino alla scadenza del passaporto, qualora questi scada prima. L’ESTA è obbligatorio anche per i soggiorni di transito.

 

Quanto può costare un’autorizzazione ESTA per un italiano?

Se siete italiani e desiderate andare negli Stati Uniti nel corso dei prossimi mesi, il prezzo dell’autorizzazione ESTA varierà tra i 35 € e i 70 € a viaggiatore. Il pagamento di questa somma si fa online, direttamente sul sito nel quale effettuate la vostra richiesta di autorizzazione e i mezzi di pagamento autorizzato sono nella maggior parte dei casi la carta bancaria o il sistema di pagamento online Paypal.

Le transazioni così effettuate sono ovviamente securizzate e non rischiate niente passando attraverso un sito come il nostro, che lavora in collaborazione con le autorità americane, con il vantaggio di un form in italiano. 

Una volta effettuato il pagamento online, riceverete una e-mail di conferma e successivamente un’altra e-mail con la vostra autorizzazione in allegato. Vi basta quindi stampare questa autorizzazione valida due anni.

 

Come evitare spese supplementari per l’ESTA?

Come abbiamo appena visto il costo dell’autorizzazione ESTA può variare da 35 a 75 €.* Ma se non fate attenzione, il vostro diritto di accesso al suolo statunitense si rivelerà molto più elevato. Immaginiamo, infatti, che voi smarriate la vostra autorizzazione o che desideriate modificarne gli elementi una volta effettuato il pagamento. Dovrete in questo caso ripagare l’integralità delle spese per il rifacimento della vostra autorizzazione ESTA.

Per evitare di pagarne le spese, è quindi preferibile prendersi il proprio tempo prima di cominciare a riempire il form e verificare le informazioni trasmesse prima di validarlo. Infine, pensate sempre a portare con voi il numero di dossier che vi verrà dato e che vi servirà in caso di perdita della vostra autorizzazione originale.

 

Esistono delle tariffe speciali o delle riduzioni per l’ESTA in condizioni specifiche?

Se vi state chiedendo se esistono delle tariffe speciali per alcune categorie di persone come i disoccupati, i bambini o le famiglie numerose, sappiate che non è così. Ogni viaggiatore, qualunque sia la sua situazione, deve inoltrare una domanda di autorizzazione pagando le stesse spese degli altri viaggiatori. Perciò quale che sia la vostra situazione finanziaria, il numero di viaggiatori che vi accompagna o la vostra età, dovrete pagare le spese relative alla vostra richiesta di autorizzazione ESTA.

Ugualmente non potrete avere delle riduzioni tramite codici promozionali o in caso di rinnovo della domanda.

 

Come fare se le spese di richiesta non sono state addebitate sul vostro conto?

Quando si effettua una domanda di autorizzazione ESTA online si devono pagare le spese di trattamento ed invio del dossier tramite carta di credito. Nel nostro sito queste spese sono di 55€. Se non avete ricevuto una risposta alla vostra richiesta di autorizzazione ESTA dopo 72 ore e avete ben verificato che l’indirizzo e-mail indicato nel formulario è quello corretto e che la risposta non è nello spamming o nella posta indesiderata, significa che il pagamento non è stato effettuato correttamente e che la vostra domanda non può quindi passare allo studio. 

In questo caso la prima cosa da fare è di consultare il vostro conto bancario per verificare se l’addebito ha avuto luogo. Se non è così, consigliamo caldamente di ripetere le procedure effettuando una nuova domanda di autorizzazione ESTA online. Dovrete quindi riempire di nuovo il formulario dall’inizio e procedere ad un nuovo pagamento. Verificate con attenzione prima di inoltrare questa nuova domanda che il vostro conto sia coperto e che la vostra banca accetti il pagamento.

 

Come correggere gli errori

Soltanto un errore relativo al numero del passaporto richiede una nuova presentazione della domanda ESTA. Gli altri dati, come l’itinerario, il nome della compagnia aerea, il numero del volo o l’indirizzo mail, si possono cambiare attraverso la funzione di aggiornamento.

Valida per un periodo di due anni a partire dalla sua accettazione o fino alla scadenza del passaporto qualora scada nel frattempo, una richiesta ESTA è valida per diversi soggiorni durante questo periodo. Il passeggero il cui passaporto scada prima di questa scadenza riceverà un accordo ESTA fino alla scadenza del suo passaporto. Si noti che soltanto i passaporti elettronici, biometrici e a lettura ottica sono validi. I passaporti d’urgenza e i passaporti temporanei non sono, quindi, idonei ad una domanda ESTA; i loro titolari devono depositare una richiesta di visto presso un’ambasciata degli Stati Uniti.

 

Queste spese possono essere pagate solo in carta di credito?

Vi chiederete infine senz’altro se sia possibile pagare la tariffa richiesta per l’autorizzazione ESTA con altre modalità diverse dalla carta di credito. Sfortunatamente il sistema ESTA è al 100% elettronico e il pagamento online è il solo autorizzato per varie ragioni tra cui la principale è il breve tempo di trattamento della domanda.

Un pagamento tramite assegno o bonifico bancario richiederebbe infatti troppo tempo, ritardando la risposta alla vostra domanda di autorizzazione ESTA e non ne garantirebbe il trattamento.

Ovviamente il pagamento per carta di credito dell’autorizzazione ESTA si fa tramite un server assolutamente sicuro e i vostri dati vengono criptati per proteggerli contro qualunque utilizzo fraudolento.

Se non possedete una carta di credito potete utilizzare una carta prepagata dell’ammontare necessario o richiedere alla vostra banca un numero di carta di credito usa e getta. Potrete così approfittare del dispositivo ESTA come tutti gli altri viaggiatori per gli USA.

 

Il pagamento online del costo dell’autorizzazione ESTA è sicuro?

Se non avete l’abitudine di ordinare prodotti e servizi online potreste avere una certa reticenza nel pagare online il costo dell’ESTA su Internet. Questa modalità di pagamento è securizzata ed affidabile?

Se inoltrate una domanda di ESTA a partire da un buon sito come quello del fornitore di servizi che raccomandiamo qui non c’è da preoccuparsi circa la sicurezza del pagamento. I pagamenti vengono infatti effettuati su un server securizzato tanto quanto per un qualsiasi acquisto su un serio sito online. Vi ricordiamo che per essere sicuri di trovarsi in uno spazio securizzato, quando ci si trova nella pagina di pagamento (quella in cui bisogna inserire il numero della carta di pagamento) basta semplicemente verificare che nella barra di navigazione l’indirizzo cominci per “https” e che venga visualizzato un lucchetto.

Cosa significa “server securizzato”? Questa espressione significa semplicemente che la pagina sulla quale viene richiesto di inserire le coordinate bancarie dispone di un sistema di protezione dei dati. I numeri inseriti vengono infatti criptati dal sistema impedendone sia qualsiasi utilizzo fraudolento che la conservazione da parte della società che fornisce il servizio o di terzi. Non c’è quindi nessun rischio di pirataggio della carta di pagamento o di frode. Inoltre, sul vostro conto verrà addebitato unicamente l’importo indicato e nessun ulteriore addebito potrà essere effettuato in seguito.

Per concludere, sappiate che nella maggior parte dei casi la vostra carta di pagamento dispone lei stessa di una sicurezza supplementare che ne impedisce l’utilizzo fraudolento. Al momento di convalidare online le coordinate della vostra carta di credito per pagare l’ESTA, è molto probabile che veniate reindirizzati sul server della vostra banca per confermare il vostro accordo per il pagamento in questione. A tal fine la vostra banca può, per esempio, inviarvi un codice confidenziale ad utilizzo unico tramite SMS sul vostro telefono cellulare o per e-mail ad un indirizzo specifico. Solo una volta inserito questo codice online il pagamento sarà confermato.

In definitiva, non c’è nessun rischio nel pagare l’ESTA online tramite carta di credito perché tutto è stato fatto per garantire il massimo della sicurezza al momento della transazione.

 

Perché il prezzo dell’ESTA cambia da un sito all’altro?

Avrete senz’altro notato che esistono numerosi fornitori di servizi online che propongono delle autorizzazioni ESTA e che i prezzi proposti differiscono in genere da qualche euro a qualche decina di euro. Ma perché ci sono queste differenze? Come fare la buona scelta? La differenza di prezzo tra i vari fornitori di servizio si spiega con:

  • La rapidità di trattamento. I siti più efficaci garantiscono di trattare immediatamente la domanda di autorizzazione ESTA per ottenerla al più presto, in qualche ora per quanto concerne il nostro sito partner.
  • L’accompagnamento nelle pratiche. Alcuni siti come il nostro propongono un accompagnamento in diretta quando compilate il formulario online di richiesta di autorizzazione ESTA. In tal modo avete la possibilità di discutere con un consulente specializzato tramite una chat in diretta per richiedere l’aiuto necessario. Un buon modo per non commettere errori che potrebbero comportare il rifiuto dell’ESTA.
  • I servizi supplementari. Anche in questo caso, alcuni fornitori di servizi permettono di ottenere dei servizi supplementari come l’invio dell’ESTA per posta nel caso in cui desideriate avere una versione cartacea della vostra autorizzazione ma non disponiate di una stampante.
  • Infine, vanno prese in considerazione le garanzie in caso di rifiuto. La maggior parte dei siti non vi rimborsano in caso di non ottenimento dell’ESTA mentre un sito di qualità come quello del nostro partner vi garantisce di recuperare la totalità delle spese pagate nel caso in cui non otteniate la vostra autorizzazione al viaggio.

Il prezzo rimane comunque un elemento decisivo quando si richiede un’ESTA così come quando si acquista un prodotto o un servizio online. Vi rassicurerà dunque sapere che il nostro partner pratica una tariffa molto abbordabile rispetto agli altri fornitori online che possono in certi casi fatturare diverse decine di euro in più senza avere la stessa qualità. Perché utilizzando il servizio che raccomandiamo avrete la garanzia di ottenere a un prezzo molto concorrenziale un servizio premium che integra tutti i vantaggi di cui vi abbiamo appena parlato. È difficile trovare di meglio altrove.

Vi consigliamo inoltre di diffidare dei siti che presentano delle tariffe molto basse in quanto sono solitamente di bassa qualità e il trattamento delle domande di ESTA è a volte lungo e aleatorio. Dovete infatti assicurarvi che il vostro viaggio potrà andare in porto ottenendo rapidamente l’ESTA nelle migliori condizioni. Confrontare le differenti offerte richiede quindi di prendere in considerazione tutti i criteri di qualità essenziali.

 

In quale valuta si può pagare la domanda di ESTA?

Il sito ufficiale dell’ESTA è ovviamente un sito statunitense che pubblica le proprie tariffe in dollari. Ma non preoccupatevi, non siete assolutamente obbligati a pagare la vostra domanda di autorizzazione con questa moneta. Qualunque sia la valuta del vostro paese di residenza, potrete effettuare il pagamento online e conoscerne l’importo esatto.

Così, se siete cittadini di uno dei paesi dell’Unione Europea membri del dispositivo ESTA, potete utilizzare un sito come il nostro che accetta i pagamenti in euro. Tra l’altro avrete accesso ad un modulo nella vostra lingua che faciliterà enormemente la pratica.

Qualunque sia la valuta con la quale pagherete le spese di dossier, ci impegniamo a trasferire alle autorità statunitensi la somma necessaria al trattamento della vostra domanda nel più breve lasso di tempo possibile. Il pagamento può essere effettuato solamente tramite carta di credito sia per evidenti ragioni di sicurezza della transazione che per consentire un trattamento più rapido della vostra domanda.

 

Bisogna pagare ad ogni utilizzo dell’ESTA?

Se avete già effettuato una domanda di ESTA in occasione di un viaggio precedente, non sarete necessariamente obbligati a pagare nuovamente un’ESTA per partire nuovamente negli Stati Uniti. L’autorizzazione ESTA è infatti valida due anni a partire dalla sua accettazione e potrà quindi essere riutilizzata per diversi viaggi corrispondenti ai criteri di rilascio (meno di 90 giorni).

Al di là della scadenza o se la vostra situazione personale è cambiata, dovrete rifare la domanda di ESTA e quindi pagare nuovamente le spese relative. La domanda dovrà essere rifatta anche nel caso in cui abbiate smarrito il numero della pratica: vi consigliamo quindi di conservare con cura i dati che vi saranno comunicati.

 

Bisogna pagare nuovamente l’autorizzazione ESTA al momento del rinnovo?

Se avete già avuto un’autorizzazione ESTA e questa è scaduta o arriva prossimamente a scadenza, vi farebbe forse piacere sapere se dovrete pagare nuovamente l’importo richiesto per rinnovarla.

Sfortunatamente, dovrete necessariamente pagare ancora le spese richieste per un motivo molto semplice: il fatto che rinnovare la propria autorizzazione corrisponde in realtà a fare una nuova domanda. Dovrete quindi compilare integralmente il formulario allo stesso modo in cui l’avete fatto in origine e la domanda sarà nuovamente studiata come se si trattasse della prima. Le spese dovute per il rinnovo sono quindi le stesse che per la prima domanda ed è dunque normale che l’importo fatturato sia anch’esso lo stesso.

Va anche notato che il prezzo dell’ESTA sarà lo stesso anche in caso di modifica di alcune indicazioni e questo anche nel caso in cui l’autorizzazione attuale sia ancora in corso di validità. Non è quindi possibile ridurre il prezzo dell’ESTA o sottrarsi a questi costi che sono indispensabili per il trattamento della vostra domanda ed il rilascio dell’ESTA.

 

Si viene rimborsati in caso di rifiuto dell’autorizzazione ESTA?

Molti si chiedono se il fatto di ricevere un rifiuto di rilascio dell’autorizzazione ESTA comporti l’ottenimento del rimborso dell’importo pagato. Anche in questo caso la risposta rischia di essere deludente perché la procedura non prevede alcun rimborso parziale o totale del prezzo pagato nel caso in cui le autorità decidano di non accordare l’autorizzazione al viaggio salvo in caso di un gesto eccezionale da parte del fornitore di servizi. È appunto il caso del fornitore che raccomandiamo nel nostro sito.

Infatti, quale che sia la risposta data alla vostra domanda, le spese generate per il trattamento della pratica sono le stesse e la verifica di certe informazioni nelle pratiche rifiutate può perfino richiedere più tempo e, quindi, più lavoro delle altre. È quindi logico che il prezzo venga pagato in ogni caso ma il nostro partner vi rimborsa il 100% delle spese sostenute nel caso in cui l’autorizzazione venga rifiutata, anche se il rifiuto dipende da un vostro errore. In questo caso specifico, avrete la possibilità di ripetere la domanda online senza spese supplementari.

In caso di risposta negativa alla vostra domanda di ESTA, il rimborso dell’importo pagato verrà quindi automaticamente riaccreditato sul conto bancario da cui è stato prelevato senza alcuna azione da svolgere da parte vostra.

È bene prendersi il tempo di rispondere al questionario in maniera coerente e di verificare la totalità delle risposte date prima di convalidare la domanda effettuando il pagamento online. Sarebbe infatti un peccato dover fare una seconda volta la domanda di ESTA perdendo altro tempo.

Fare domanda di ESTA