Effettuare la verifica del proprio stato ESTA

Quando chiedete un permesso di soggiorno ESTA per recarvi negli Stati Uniti per un viaggio o un transito in questo paese, è indispensabile attendere di ricevere via mail la risposta alla propria richiesta per avere conferma che l’autorizzazione sia stata accordata. Ma è sempre possibile effettuare una verifica della propria domanda di ESTA tramite altri mezzi qualora non si riceva la mail di risposta o non si riesca a trovarla. Per aiutarvi, ecco tutte le informazioni di cui avete bisogno per verificare lo stato della vostra pratica ESTA.  

Fare domanda di ESTA
Valutazione: 4.05 21 voti

Quando dovete effettuare una verifica dello statodella vostra domanda di ESTA?

A rigor di logica, non dovreste aver bisogno di verificare lo stato della vostra domanda di ESTA se non in rarissimi casi. Quando effettuate la pratica online seguendo le tappe della procedura in un sito serio come quello del partner riconosciuto che vi consigliamo, infatti, dovreste ricevere nella vostra casella mail, in poche ore soltanto, un messaggio che vi informa se l’ESTA vi è stata accordata o rifiutata. Lo stato “richiesta approvata” o lo stato “viaggio non autorizzato” sono i due soli stati che possono essere trasmessi via mail.

In ogni caso, questa mail vi deve essere inviata entro un tempo massimo di 72 ore dall’invio del modulo online e dal pagamento della domanda. Perciò è inutile preoccuparsi finché questo tempo non è trascorso visto che riceverete senz’altro a breve la risposta alla vostra domanda.

Tuttavia, se le 72 ore previste sono passate e non avete ancora ricevuto nessuna risposta relativa alla vostra richiesta di ESTA, potrebbe essere interessante fare una verifica online dello stato della domanda.

Ma questo non è l’unico caso in cui una tale verifica può essere utile. Immaginiamo infatti, per esempio, che abbiate commesso un errore inserendo il vostro indirizzo di posta elettronica al momento del riempimento del modulo di richiesta di ESTA: in questo caso sarebbe impossibile sapere se la domanda ha avuto esito positivo e dovrete fare una verifica manuale della vostra pratica.

Infine, potreste aver già ottenuto un permesso di soggiorno ESTA che desiderate riutilizzare per un successivo viaggio ma non ricordate la scadenza. Verificando lo stato della vostra domanda online, saprete se è scaduta oppure no.

Prima di una qualsiasi verifica dello stato della vostra ESTA, ricordatevi di cercare un’eventuale risposta tra la posta indesiderata della vostra posta elettronica.

 

Quale procedura bisogna seguire per verificare lo stato della propria domanda di ESTA?

Se vi trovate in uno dei casi sopraindicati e avete quindi bisogno di verificare la vostra domanda di ESTA, ecco la procedura da seguire:

  • Prima di tutto, recatevi in un sito che permetta di verificare lo stato delle domande di ESTA
  • Riempite poi un modulo di ricerca della vostra pratica. Per farlo, avrete bisogno di alcune informazioni tra cui, di preferenza, il numero della vostra domanda, se vi siete ricordati di conservarlo al momento della vostra registrazione online, il numero del passaporto associato e la vostra data di nascita. Se non avete annotato il numero della pratica e non avete alcun modo di ritrovarlo, la ricerca della vostra pratica è comunque possibile tramite alcune informazioni supplementari come cognome, nome e nazionalità.
  • Accederete quindi alla vostra pratica nella quale è menzionato lo stato della vostra richiesta di ESTA.

Se non riuscite comunque ad accedere allo stato della vostra richiesta di ESTA tramite queste informazioni, vuol dire sicuramente che la vostra domanda non è stata presa in carico, il che potrebbe derivare da un problema al momento della registrazione del modulo online come:

  • Non avete inviato la richiesta o non avete seguito la procedura fino in fondo
  • Si è verificato un problema al momento del pagamento delle spese richieste per carta di credito o tramite portafogli elettronico. In questo caso, verificate nel vostro estratto conto se l’ammontare delle spese sia stato prelevato o meno.

Indipendentemente dalla causa del problema di registrazione della propria domanda, bisognerà a quel punto ricominciare la procedura badando a seguire tutte le tappe richieste fino alla convalida definitiva della propria registrazione online.

 

Quali sono i differenti stati della domanda di ESTA e cosa significano?

Come abbiamo visto prima, se si riceve una mail di risposta alla propria domanda di ESTA, due soli stati possono essere indicati ovvero “richiesta approvata” e “viaggio non autorizzato”.  Ma quando verificate online lo stato della vostra ESTA potreste vedere indicato anche lo stato “autorizzazione pendente”. Ma cosa indicano questi differenti stati?

Se ottenete lo stato “richiesta approvata” significa semplicemente che avete ottenuto il diritto di viaggiare negli Stati Uniti nel contesto di un soggiorno che rispetti le condizioni indicate dal sistema elettronico ESTA ovvero dei soggiorni inferiori a 90 giorni consecutivi che non abbiano per obiettivo il lavoro o gli studi negli Stati Uniti. Questa autorizzazione può essere utilizzata anche per dei viaggi il cui tragitto richieda degli scali o dei transiti in aeroporti statunitensi. A partire dal ricevimento o dalla visualizzazione di questo stato di richiesta approvata, non dovrete fare altro visto che l’autorizzazione ESTA verrà automaticamente collegata al vostro numero di passaporto per una durata di due anni. Tuttavia, prima di riutilizzare questa stessa ESTA per dei viaggi successivi, vi consigliamo di verificare che i vostri dati personali e le informazioni importanti non siano cambiati e che il vostro numero di passaporto sia sempre lo stesso. In caso contrario, dovrete fare una nuova domanda online. Come forse sapete già, non è necessario stampare la propria autorizzazione elettronica ESTA una volta ottenuta. Tuttavia è sempre preferibile conservare una versione cartacea di questo permesso di soggiorno nel caso in cui abbiate bisogno, per esempio, di modificare delle informazioni della vostra pratica, nei casi previsti, o di verificare la data di scadenza.

Quando lo stato che ottenete al momento della verifica della vostra ESTA è “autorizzazione pendente” significa che la decisione relativa al rilascio del vostro permesso di soggiorno non è stata ancora presa dalle autorità statunitensi in carico dello studio della vostra pratica. Nella maggior parte dei casi, questo stato è visibile subito dopo la registrazione della propria domanda online e si trasforma nello stato “richiesta approvata” o “viaggio non autorizzato” in un tempo massimo di 72 ore. Finché viene visualizzato questo stato, il sistema elettronico ESTA sta sicuramente effettuando delle ricerche automatiche per verificare le informazioni trasmesse tramite la domanda, quali la validità del numero del passaporto e le vostre precedenti richieste di visto o di ESTA. Alcune verifiche devono essere invece svolte manualmente da agenti giurati del governo statunitense qualora vi siano dei dubbi sulla veridicità di alcuni tra i dati comunicati. Sebbene possa accadere, è estremamente raro che lo stato della domanda “autorizzazione pendente” possa rimanere visualizzato oltre le 72 ore. Non c’è quindi altro da fare in questo caso se non attendere di ricevere la risposta definitiva che non dovrebbe tardare a pervenire via mail.

Infine, l’ultimo stato che potete trovare nella mail di conferma o effettuando una verifica online è quello di “viaggio non autorizzato”. Ovviamente, questo stato indica semplicemente che non avete ottenuto l’autorizzazione a recarvi negli Stati Uniti. Sfortunatamente il sistema non prevede che vengano spiegate le ragioni del rifiuto e dovrete quindi cercare una spiegazione da soli per sapere come procedere successivamente e se avete accesso ad un’altra procedura per poter mantenere il vostro viaggio negli Stati Uniti. A seconda della causa di rifiuto si presentano infatti diverse possibilità:

  • Se il rifiuto riguarda una domanda di ESTA per minori, potreste aver dimenticato di spuntare la voce “domanda riempita conto terzi” alla fine del modulo. Ricominciate quindi la procedura.
  • Se avete commesso un errore nel modulo, potete ricominciare la procedura dopo un tempo minimo di 10 giorni.
  • Se il rifiuto è dovuto ad una durata o ad un obiettivo del soggiorno che non rientrano nel quadro del dispositivo, dovete seguire una procedura di richiesta di visto.
  • Se la vostra situazione o una delle risposte alle domande poste è in contrasto con la legislazione statunitense in vigore per il turismo negli USA, avrete poche possibilità di ottenere un visto.

Sappiate comunque che il nostro partner online rimborsa integralmente le spese di domanda di ESTA in casi di rifiuto.

Fare domanda di ESTA